Elezioni
Elezioni

Un sondaggio shock, ed è subito panico per il M5s. Si parla già di “Effetto Raggi”.

Dalle ultime rilevazioni EMG Acqua per il TgLa7, il Movimento non si candida al raggiungimento del numero di voti sufficiente per l’accesso ai ballottaggi nelle città più importanti.

In primis a Genova, scossa dall’esclusione della vincitrice delle primarie interne Marika Cassimatis.Gli sfidanti al ballottaggio saranno, secondo il sondaggio, Gianni Crivello per il centrosinistra e la lista unitaria di centrodestra che fa capo a Marco Bucci, dato per favorito. Fuori dai giochi Luca Pirondini, il candidato imposto da Beppe Grillo e dalla “talebana” Alice Salvatore.La decisione di Grillo di sconfessare il risultato delle comunarie, e gli strascichi giudiziari seguenti avrebbero favorito l’esito catastrofico. Ma anche il timore dei genovesi di trovarsi in casa un altro sindaco indebolito dalle faide interne e commissariato da Grillo, così come è successo a Roma.

Che dire di Parma, dove Federico Pizzarotti, cacciato dal M5s, potrebbe riuscire a battere l’agguerrito Paolo Scarpa candidato del centrosinistra, tornando  sulla poltrona di sindaco, e poi ancora mettendo di fronte Grillo e Davide Casaleggio alle loro fallimentari strategie?L’esperienza di sindaco di Pizzarotti può essere definita l’antitesi di quella della Raggi, visto che il primo non si è mai piegato alle direttive dei due “diarchi”, andando avanti per la sua strada, tanto da riuscire a fidelizzare i cittadini al punto da volerlo riconfermare, malgrado la rottura con il M5s.Ed è buffo che, proprio la Raggi, si scagliasse contro Pizzarotti quando quest’ultimo fu raggiunto dall’avviso di garanzia. Lei che, poco tempo dopo, ne avrebbe ricevuti almeno due.

La Palermo grillina, dal canto suo, è nel caos più assoluto.Travolta dallo scandalo delle firme false, con tre deputati pentastellati per cui è stato chiesto il rinvio a giudizio, ha visto il candidato sindaco Ugo Forello finire nell’occhio del ciclone per un “audio rubato”, e quindi potenzialmente essere escluso dal ballottaggio. Ballottaggio in cui dovrebbero sfidarsi Fabrizio Ferrandelli per il centrodestra e Leoluca Orlando per il centrosinistra.

A Verona, secondo Masia, dovrebbero concorrere alla poltrona di sindaco Orietta Salemi del centrosinistra, Federico Sboarina del centrodestra e la fidanzata del sindaco uscente Flavio Tosi, alias Patrizia Bisinella, senatrice di Fare! Niente da “fare” invece per il candidato grillino Alessandro Gennari, consigliere comunale uscente, che secondo il sondaggio rimarrebbe all’angolo.
Un’autentica catastrofe per il M5s, se la rilevazione dovesse rivelarsi fondata… una catastrofe che, all’interno del Movimento, viene imputata soprattutto ai flop continui di Virginia Raggi, su cui sta per abbattersi in tutta la sua prorompente pericolosità il ciclone Raffaele Marra, con l’imminente processo in cui l’ha nominata testimone a sua difesa. E ben presto assisteremo anche agli sviluppi dei casi giudiziari che coinvolgono direttamente la sindaca e i suoi avvisi di garanzia… “Non ne uscirà viva” commenta una voce che ci arriva direttamente dal Campidoglio e nientemeno che dalla compagine pentastellata. Se il M5s non riuscisse ad arrivare al ballottaggio nelle grandi città, il M5s avrebbe già trovato la vittima sacrificale su cui scagliarsi, e quell’inquietante dichiarazione della “gola profonda” capitolina potrebbe risultare la più terribile delle sentenze per la giovane sindaca di Roma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here