Alvaro Morata
Alvaro Morata

Morata dice si alla proposta del Milan che gli avrebbe offerto un ingaggio di 7,5 milioni all’anno.

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, l’ex attaccante della Juventus si è fatto ammaliare dalle attenzioni del nuovo ds rossonero Max Mirabelli, così come gli è parsa convincente la proposta economica da 7,5 milioni di euro netti a stagione. Battuta così la concorrenza di Manchester United e soprattutto Chelsea, che già la scorsa estate si erano interessate al giocatore.

Il pressing milanista ha portato subito effetto e lo spagnolo ha deciso di non ascoltare le proposte di Chelsea e Manchester United. La strada, adesso, è in discesa per raggiungerlo. Adesso ovviamente bisognerà trovare l’accordo con il Real Madrid, ma di certo il club rossonero parte da una posizione di vantaggio. Per l’incontro tra i club, probabilmente, bisognerà attendere la finale di Cardiff. Nei piani rossoneri si possono spendere 60 milioni per l’attaccante erede di Carlos Bacca. Un mese fa si pensava di offrire la stessa cifra per Pierre Aubameyang, ma l’attaccante del Borussia Dortmund non si è dimostrato entusiasta come il madrileno su un ritorno in Italia.

 Già, perché Morata sembra davvero attratto dall’idea di tornare in Serie A come protagonista e ritrovare il sorriso perso a Madrid dove ha fatto la riserva di Cristiano Ronaldo, scrive La Gazzetta dello Sport. Certo, tanti successi, ma poco spazio in campo. Ecco perché è disposto a ripartire dai preliminari di Europa League pur di risentirsi protagonista come alla Juventus. Il direttore sportivo Mirabelli ha puntato proprio su questo, facendo notare anche quanto Morata sia gradito a Vincenzo Montella, che resterebbe entusiasta per un suo arrivo. Mirabelli è stato a Madrid in occasione della semifinale di Champions League tra Real e Atletico e il blitz ha portato i frutti sperati. Preziosissimo l’incontro con l’agente Juanma Lopez e i familiari dell’attaccante. Dopo qualche giorno di riflessione è arrivata la risposta, assolutamente positiva. Ora una trattativa che sembrava difficile appare molto più facile.
Il suo valore di mercato è ovviamente alto, anche perché il Real non vorrebbe privarsene a livello tecnico. Morata ha solo 24 anni ed è già nel giro della nazionale spagnola, inoltre sa ricoprire diversi ruoli e ha pochi rivali in Europa. Lo sa Florentino Perez, che punta dunque a scatenare un’asta per far alzare ancora di più il prezzo. Qualche difficoltà, quindi, resta. I club interessati non mancano e più passa il tempo e più è possibile qualcuno si inserisca nella trattativa. Ecco perché il blitz anticipato è stato fondamentale. Adesso il Milan può tentare l’affondo prima che la situazione diventi bollente.

Per Morata, dunque, si potrebbe avvicinare il ritorno in Serie A, dopo che nel 2014 la Juventus aveva puntato su di lui. A quei tempi per convincere il Real erano bastati 20 milioni, ma con la recompra fissata a 30, esercitata dai Blancos.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here